Al cinema: che bello Rush!

Lo scorso venerdì sono andata al cinema a vedere Rush di Ron Howard . Già il trailer mi incuriosiva tanto e devo dire che il film non ha affatto deluso le mie aspettative, anzi…

Mi è piaciuto moltissimo per vari motivi:

– racconta una storia vera, incentrata sulla rivalità, sportiva e non, tra due campioni della Formula 1 degli anni ’70, l’austriaco Niki Lauda e l’inglese James Hunt;

– gli attori scelti per interpretare Lauda e Hunt, rispettivamente Daniel BruhlChris Hemsworth, sono azzeccatissimi! Somigliano davvero tanto ai veri campioni e hanno espresso al meglio ogni intento della storia narrata e dunque dell’intero film;

– la pellicola induce a riflettere su diversi punti, mettendo in evidenza non solo la rivalità tra i protagonisti, ma anche il rischio della corsa e dell’alta velocità, l’importanza dello sport, la passione, l’amore, gli eccessi. E fa commuovere.

Vi consiglio di andarlo a vedere!

Balsamo Splend’or Fiori di mandorlo e Karitè

Ciao 🙂

oggi vi parlo di un balsamo low cost (costa poco più di un euro) super profumato ed efficace: Splend’or Fiori di mandorlo e Karitè.

Non lo avevo ancora provato, dunque ho messo da parte lo Splend’or al cocco (che mi piace molto!) per testare quest’altro.

Devo dire che è davvero ottimo! Districa bene i miei ricci, li lascia morbidissimi e profumati a lungo!

Il profumo è gradevolissimo, dolce e, come detto prima, persistente.

Ve lo stra-consiglio!

Hincolor, colorante per capelli alle erbe

Ciao 🙂

questa volta vi parlo di un colorante per capelli, già pronto all’uso, con estratti di erbe, cellule staminali vegetali e aloe vera, privo di ammoniaca, resorcina, ossigeno e fenilendiammina.

Si tratta di una tintura del marchio Eurerbe, di cui vi ho precedentemente parlato a proposito di hennè. Essa prende il nome di Hincolor liquido, non è nociva, copre i capelli bianchi, dona luminosità e morbidezza alle chiome ed è semplice da usare, dal momento che è già pronta da essere adoperata.

Hincolor flacone 75 ml.

E’ utilizzabile anche da chi è intollerante e/o allergica alle comuni tinte ad ossidazione.

Per quanto concerne la scelta del colore è bene restare il più vicino possibile al proprio, dato che il risultato finale è strettamente connesso al colore di partenza.

Mia mamma, che ha qualche capello bianco, ha provato Hincolor Castano Ramato (QUI trovate tutte le colorazioni disponibili). Il risultato è stato davvero soddisfacente!

Spugne per fondotinta Douglas, by Emanuela Biffoli

Ho da poco testato le spugne per fondotinta della linea presente nelle profumerie Douglas (con omonimo marchio) targate Emanuela Biffoli.

Ho preso la variante a dischetto, la confezione ne contiene due per un costo complessivo di euro 2,99.

Queste spugnette sono davvero ok. Ovviamente ne ho testato una, che poi sostituirò più avanti con l’altra, dal momento che sono identiche.

Ha superato a pieni voti la prova con fondotinta compatto (ma credo possa superare benissimo anche quella con fondo liquido).

E’ morbida al punto giusto e permette di stendere in modo ottimale il prodotto. Insomma, promossa!

 

Capelli ricci: quando è il caso di darci un taglio!

Ciao 🙂

Qualche giorno fa ho tagliato i miei ricci…l’ho fatto per il loro bene, eh eh!

A parte la necessità di spuntarli dopo l’estate (le punte erano secchissime!) ho fatto fuori qualche centimetro in lunghezza e li ho fatti scalare parecchio.

La parrucchiera ha esagerato un po’, eliminando più centimetri del richiesto, ma fa niente, sono contenta comunque!

Ora sono sulle spalle, abbastanza scalati, soprattutto sul davanti. I miei capelli ne hanno tratto subito giovamento, visto che quando si allungano troppo, perdendo l’effetto scalato, non sono più ricci, ma solo mossi, crespi e spesso senza forma!

Ora invece i ricci sono più voluminosi, definiti e belli 🙂

E voi che ne pensate?

Raccontando: Dolce spesa

“Mamma, mamma! Oggi prepari i pasticciotti? mi chiede il mio piccolo Luca. Li ha mangiati durante il nostro ultimo soggiorno in Salento, dai nonni. Mi piacciono tantissimo! Ok gli rispondo, nella speranza di ricordare tutti gli ingredienti necessari e arrivare alla cassa senza aver dimenticato nulla. Il sale ci vuole? Lo zucchero, l’olio, l’aceto, il miele, la cioccolata? Luca cerca di aiutare la mia memoria, elencandomi le cose che vede lungo il nostro tragitto nel labirinto degli scaffali del super. In qualche caso ci azzecca, in altri va completamente fuori strada. Io afferro ciò che ricordo e credo di non aver scordato neppure un ingrediente: farina, zucchero, burro, uova, lievito e sale (giusto un pizzico) per la frolla. E poi latte, un po’ di scorza di limone, e ancora farina e uova, per la crema pasticcera. Direi che ci siamo. Il carrello della spesa racconta già ciò che ho in mente di preparare e infornare una volta rientrati a casa. Luca guarda i prodotti scivolare lungo la cassa ed è soddisfatto quando vede di aver indovinato parte della ricetta. Con quell’aria da dolcissimo furbetto mi domanda se potrà aiutarmi nell’impresa. Certo, mi aiuterai, così saranno dei pasticciotti davvero speciali! Saranno buonissimi, ne sono sicuro! mi dice. Perché? Perché li fai tu, e tu sei la mamma più buona del mondo! La cassiera ascolta e mi guarda sorridendo. Io, rossa in volto, so di aver ricevuto il più bel complimento della mia vita”

 

 

Con questo brevissimo racconto ho partecipato alla sezione Racconti dello scontrino di Coopforwords

Poetando: Pezzi di verità

Ciao 🙂 vi posto una mia poesia:

Pezzi di verità

“Quando l’anima è in frammenti, cosa si cerca?

Forse qualche pensiero da sminuire, sottovalutare,

vendere o mettere a tacere.

Quando il cuore è in frammenti, cosa si sceglie?

La mente va altrove

e conduce dove vuole.

Solo pezzi di verità potrebbero dare una mano

per consumare la menzogna pian piano.

Che voglia di vivere e sapere!

La verità va assaporata così, in pezzi prelibati,

spesso troppo amari e pastosi per essere digeriti”

 

 

 

Con questo componimento ho partecipato all’edizione 2013 di Coopforwords

 

 

Gel Attivo Snellente Bioregit

aromaterapia, estetica e oli essenziali biologici

 

Nell’ultimo periodo ho cercato di essere il più possibile costante nell’utilizzo di prodotti per il corpo. In particolare ho usato il Gel Attivo Snellente di Bioregit, azienda nata nel 1992 dall’incontro fra donne pioniere e l’Energia Vitale delle Piante.

Come suggerito nel sito dell’azienda produttrice, questo gel va applicato, per un trattamento di auto-cura, quotidianamente sulla zona interessata per almeno 30 giorni; successivamente, va applicato per altri 30 giorni a giorni alterni; infine, secondo il caso, è bene procedere all’applicazione fino a 3 volte la settimana per un periodo di 6 mesi.

Il gel in questione è semplice da applicare, si assorbe in fretta e in combinazione con un regime alimentare idoneo e dell’attività sportiva, anche di tipo leggero, dà buoni risultati.

Io l’ho usato per le gambe e devo dire che ora appaiono più idratate, toniche e rassodate. Esso contiene vari oli essenziali dalle funzioni lenitive, stimolanti, leviganti, idratanti che, anche grazie alla presenza di diversi estratti vegetali, consentono di agire sul pannicolo adiposo favorendo l’azione snellente.

 

 

Il prodotto di cui vi ho parlato vi ha incuriosito? Trovate maggiori informazioni sul sito www.bioregit.it.

Visitandolo scoprirete tutti le altre linee, quali Gambe e Piedi, Bambini, Fanghi Aromatici, e così via.

Schiarire i capelli con la birra

Ciao 🙂

incuriosita dai vari articoli in rete, nell’ultimo periodo ho usato la birra al fine di schiarire i capelli.

L’ho miscelata con acqua, succo di limone e gocce di olii naturali e l’ho spruzzata sui capelli asciutti mediante un flacone spray. Ho lasciato agire il tutto per ore prima di procedere al consueto shampoo.

Qualche volta ho adoperato un altro metodo, unendo il miscuglio al balsamo per poter fare un impacco pre-shampoo più nutriente.

Cosa ho ottenuto?

I riflessi chiari che già avevo (per via del sole e dell’hennè) appaiono intensificati, mentre altrove, a livello di colore e schiarimento, la birra non ha fatto granché. Il che significa che per ottenere risultati visibili occorre avere in partenza una base chiara. Io invece parto da una base castano-media.

A livello di nutrimento, morbidezza e luminosità, invece, ho notato dei bei risultati! L’utilizzo della birra, in particolar modo in abbinamento ad altri ingredienti negli impacchi pre-shampoo, permette di donare morbidezza e luminosità ai capelli, rendendoli anche meno ribelli e più gestibili.

E voi, avete mai usato la birra sui capelli? Quali sono i vostri metodi preferiti per schiarire le chiome in modo naturale?

Emanuela Martines Jewels: sfizi hand made

Ciao 🙂

Oggi vi parlo della passione di Emanuela Martines per i bijoux fatti a mano.

Possiedo un suo paio di orecchini della collezione in passamaneria. Sono di colore nero, ben lavorati, con gancetto in metallo e piccole pietre-ciondolo.

Mi piacciono tanto! In virtù del loro colore e dello stile, sono perfetti tutto l’anno, dunque non solo in estate. Ideali per i look semplici e bon ton, ma anche per quelli più eleganti e ricercati. Sono molto belli da vedere sia tenendo i capelli sciolti, sia con delle acconciature raccolte (ovviamente in questo ultimo caso l’attenzione sarà maggiormente focalizzata sui gioielli in questione).

Tra le stupende creazioni di Emanuela Martines trovate bracciali uomo e donna con cammeo, bracciali unisex in cuoio, orecchini in pizzo, anelli, oggettistica, tra cui lampade e peluche davvero originali, e tanto altro ancora!

 

 

white

 

Per informazioni: emanuelamartines@live.it

Blog: emanuelamartines.com