Happy Hair, la cuffia amica dei capelli

Ciao 🙂

Oggi vi presento Happy Hair, la cuffia utile ed efficace da usare e bella e divertente da vedere!

Si tratta di un cuffia per capelli davvero funzionale…ho avuto il piacere di provarla e mi ha soddisfatto!

Conosciamola meglio…

La cuffia Happy Hair è leggera, realizzata in morbida microfibra elastica rivestita da una sottilissima membrana. La forma si presenta aderente alla fronte e più capiente sulla parte di dietro, in modo da adattarsi anche a chi ha una chioma folta e voluminosa. In soli 25 grammi di peso, questa cuffia garantisce una performance ottimale.

La sua superficie esterna è caratterizzata dalla presenta di un trattamento speciale che consente all’acqua di scivolare. Ma non solo: essa blocca il cloro e tutti gli elementi irritanti per il cuoio capelluto e i capelli. All’interno le cuciture sono state sigillate con un modernissimo sistema al laser, in questo modo la cuffia è resa impermeabile al 100% al pari di una cuffia in silicone o lattice, ma con più leggerezza!

La membrana che riveste l’interno della microfibra è impermeabile e super-traspirante; si fonda sulla medesima tecnologia che viene utilizzata nell’abbigliamento tecnico degli alpinisti.  Il sistema su cui si basa l’intera realizzazione della cuffia permette la traspirazione del sudore che si crea facendo sport (acquagym, acqua fitness, e simili) oltre che della condensa dovuta al vapore della doccia. Il vapore acqueo viene espulso dai tantissimi micropori della membrana in modo da avere capelli asciutti e con la piega apposto.

La manutenzione della cuffia Happy Hair è molto semplice: va lavata a mano in acqua fredda utilizzando un sapone neutro, facendo attenzione a non strofinare la parte interna per mantenere intatte le caratteristiche di impermeabilità e traspirabilità della membrana. Dopo ogni utilizzo è preferibile far asciugare la cuffia lontano da fonti di calore e ripiegarla con il lato colorato verso l’esterno.

Come indossarla?

Quando si indossa la cuffia Happy Hair è bene evitare l’uso di forcine, fermagli e pinze per capelli che potrebbero danneggiare la membrana interna.

Quando utilizzarla?

La cuffia Happy Hair è adatta per tutte le attività di ginnastica in acqua, per i bagni nelle piscine termali, per la doccia. Non è adatta alle attività natatorie in quanto essendo morbida e ampia, c’è il rischio che l’elastico si sposti facendo così passare l’acqua dalla nuca.  Per il nuoto consigliamo sempre l’utilizzo di una cuffia aderente alla testa.

A proposito di utilizzi io l’ho usata anche in un’ulteriore maniera, ossia come ‘ferma-impacco‘ 😀

Mi spiego meglio…ho creato un impacco per i miei capelli, usando l’hennè. Come di consueto ho avvolto per bene i capelli con sopra la ‘pappetta’ dell’hennè adoperando della pellicola trasparente (quella per alimenti). Dopo aver constatato di aver coperto al meglio il tutto, ho indossato la mia cuffia Happy Hair. In questo modo ho potuto fare dell’altro durante le ore di posa dell’impacco, senza dovermi preoccupare come le altre volte.

L’impacco è risultato ben saldo, di conseguenza io sono stata più sicura, e inoltre il fatto che sudore e simili potessero traspirare mi ha reso ancora più entusiasta!

Dunque, potete usare anche in questo modo la vostra cuffia, oltre che al mare, in piscina, alle terme, sotto la doccia e facendo sport in acqua, per evitare di bagnare i capelli!

Presto la proverò in un altro modo…amo sperimentare!

Vorrei usarla per dare più volume ai miei ricci. Questo metodo spesso viene adottato con la tradizionale retina per capelli, io vorrei usare la cuffia, indossarla dopo aver lavato i capelli, facendoli asciugare al naturale appunto ‘tirati su’ nella cuffia. Ovviamente senza l’utilizzo di phon, diffusori o altro. Con la bella stagione ho voglia di lasciar asciugare i riccioli in libertà, anche perchè con le temperature estive asciugano da soli…

Il costo della cuffia Happy Hair è di euro 24,90.

Può essere acquistata online QUI.

I colori e i motivi a disposizione sono diversi ed ogni cuffia è contenuta in una pratica e graziosa mini-pochette…cosa aspettate?


Segui la pagina Facebook Happy Hair Cap!

Advertisements

Olio d’oliva, toccasana per i capelli ricci

Un impacco all’olio d’oliva può davvero fare miracoli sui capelli ricci, e non solo.

Infatti, l’ingrediente per eccellenza della cucina italiana, è una fonte inesauribile di elementi nutritivi per tutto l’organismo, anche andando oltre l’ambito culinario.

Continua a leggere QUI

Per capelli più chiari: Lozione Schiarente Camomilla Schultz

Ciao 🙂

Oggi vi parlo di un prodotto provato diversi anni fa e che di recente ho ricomprato: Lozione Schiarente Camonilla Schultz.

Molte di voi certamente la conosceranno già, dal momento che è sul mercato da parecchio tempo. L’ho ricomprata per schiarire un po’ i miei capelli, naturalmente castano medio, con alcuni riflessi rame, dovuti a una precedente colorazione e all’uso di impacchi all’hennè e robbia.

Come detto prima, ho già testato questo prodotto anni fa ottenendo buoni risultati. L’importante con esso è non eccedere. Le prime volte che l’ho adoperato, lo ammetto, ho calcato un po’ la mano e le ciocche interessate dall’applicazione si sono schiarite velocemente, anche un po’ troppo, e hanno manifestato una leggera secchezza. Tuttavia, niente di drastico, visto che le ciocche biondo-oro non mi infastidivano, anzi mi piacevano, e la secchezza andava via con dei semplici impacchi di olio e maggiori cure (maschere e affini).

Quando ho deciso di ricomprare la lozione, lo scorso mese (in un negozio di cosmesi e igiene casa e persona, costo compreso tra i 5 e i 6 euro) ho prestabilito di usarla con maggiore parsimonia. Infatti, ne uso pochissima all’interno di impacchi pre-shampoo (fatti con balsamo, succo di limone e oli naturali) oppure ne metto un po’ nell’ultimo risciacquo, in modo che resti sui capelli sino allo shampoo successivo. In tal caso la abbino spesso a succo di limone e aceto (meglio aceto di mele), il tutto in dosi minime.

Solo una volta ho utilizzato il metodo che utilizzavo in passato, ossia quello di applicare gocce di lozione con un batuffolo di cotone, o mediante un pennello per la tintura, direttamente sulle ciocche da schiarire.

I capelli hanno acquistato riflessi più chiari, e in particolare le zone che già possedevano dei riflessi rame-rossicci, appaiono più luminose e chiare, nonostante le applicazioni in un mese circa non siano state poi tantissime.

Senza dubbio questa lozione permette risultati più evidenti sui capelli già più chiari in partenza. In estate poi, grazie all’azione del sole, consente di accelerare i processi di schiaritura, infatti intendo usarla nella prossima bella stagione.

Rispetto ad anni fa, il prodotto in questione ha subito dei miglioramenti nella sua formula, dato che ha un odore meno intenso, aiuta a non seccare i capelli e li rende meno crespi e ribelli di un tempo.

Sarei curiosa di provare anche gli altri prodotti della linea…

 

 

Hely’s Olio di Macadamia Puro

Cosa c’è di meglio per corpo e capelli dell’applicazione di un olio puro e dunque naturalissimo?!

Direi nulla! Perché l’azione di un olio puro è un vero portento in molti casi: in presenza di pelle secca, bisognosa di nutrimento e idratazione, e per chiome secche e sfibrate come trattamento urto.

Quello di cui vi parlo in questo post è l’Olio di Macadamia del marchio Hely’s di Ferrasis Carla. La noce di macadamia, frutto di un albero tropicale, è ricchissima di olio (78%), nonché di minerali, calcio, proteine, vitamine, fosforo e carboidrati.

E proprio la componente oleosa del frutto in questione è presente, in versione pura, nel prodotto che stiamo trattando.

Esso contiene un’alta dose di Acido Palmitoleico, ossia un acido grasso che è presente nel sebo della nostra pelle, ma che cala notevolmente con l’avanzare dell’età. La presenza di tale acido grasso garantisce il reintegro dei grassi cutanei, conferendo protezione, nutrimento e  idratazione alla pelle.

Quest’olio è poi caratterizzato da una formula capace di assorbirsi velocemente, che si rivela scorrevole e per nulla untuosa (come invece spesso accade con altri olii). Si presenta nel pratico flacone con erogatore da 50ml.

Oltre che per il corpo, è ottimo anche per i capelli. L’ho utilizzato sia all’interno di impacchi pre-shampoo, in combinazione con altri ingredienti e/o olii, sia da solo, sulle punte o sulle lunghezze, per contrastare l’effetto crespo e la secchezza, sempre prima di procedere al lavaggio.

Insomma…consigliatissimo! 😀

 

Olio di cocco vergine Le Erbe di Janas

Tutte conosciamo le importanti proprietà dell‘olio di cocco, soprattutto per la cura e il nutrimento delle chiome.

Ho provato (e sto continuando a utilizzare con piacere!) l’olio di cocco vergine Le Erbe di Janas.

Si tratta di un olio che, come tutti gli olii di questa tipologia, si presenta solido (simil burro, ma meno morbido) sotto i 25°.

Oltre che per i capelli, può essere usato per la pelle di viso e corpo; io l’ho adoperato solo sui capelli, come impacco pre-shampoo (da tenere in posa qualche ora) e in particolare come leave-in, quindi da non riasciaquare.

In questo caso, basta applicare un po’ di olio andando ad ungersi le dita di prodotto (si avvertirà il senso di oleosità sulla pelle) e passare le stesse tra i capelli (asciutti dopo lo shampoo) magari andando a definire la loro forma.

Di olio ne basta davvero poco! Devo dire che questo sistema mi sta aiutando a definire i ricci e a lasciarli morbidi e lucidi, senza avere il fastidioso effetto unto che alle volte ho avvertito con altri olii.

E poi questo olio, essendo non raffinato e ricavato dalla spremitura a freddo di noci di cocco fresche, mantiene il profumo tipico del cocco, molto fresco ed esotico, senza l’aggiunta dunque di aromi artificiali.

Per maggiori informazioni visitate il sito Le Erbe di Janas, la sezione shop e la pagina Facebook


 

fonte foto

 

Capelli, impacchi fai da te. Quali preferite?

Ciao! 🙂

si sa, l’estate tende a stressare maggiormente i capelli…tra mare, sole, shampoo frequenti, e il fatto che spesso sono legate, le chiome tendono ad apparire (e magari essere) più fragili, secche, sfibrate e crespe. Capita anche a voi di dover fare i conti con questi inconvenienti post-vacanze?

Sarebbe ok darci un taglio, ma nel mio caso, le punte non sono particolarmente rovinate, e poi ho tagliato di recente (primi di luglio) e non voglio accorciare ulteriormente i capelli. Vorrei averli lunghissimi! Quindi intendo farli crescere e far passare un po’ di tempo prima del prossimo taglio!

Così spero di rimetterli un pochetto in sesto con qualche impacco ed usando gli oli…ad esempio proprio adesso ho sulle lunghezze olio di karitè e olio di mandorle dolci! Li tengo su per qualche ora e poi procedo allo shampoo…eliminando ben bene ogni traccia di olio. Infine maschera oppure balsamo.

E voi? Cosa usate? Quale impacco fai da te (e non) adoperate per queste “emergenze”? 🙂