Pensieri sparsi: “Il mare avanza…”

Il mare avanza inghiottendo lembi di spiaggia.

Gli uomini ne approfittano per gettare pensieri vecchi e nuovi,

e restare, almeno per qualche tempo, limpidi e cristallini come lui.

color
The Colorful Cat Studio
Advertisements

Le mie poesie, i miei pensieri, i miei racconti. Presto…qui!

Ciao 🙂

Come ben sapete amo scrivere, comunicare, dire ciò che sento e penso mediante la scrittura. Le parole che scorrono su un foglio (o su uno schermo) rappresentano al meglio ciò che sono e desidero. Ho tanta di quella roba scritta nel corso degli anni…racconti brevissimi, pensieri sparsi, poesie.

Alcune ‘creazioni’ sono online in e-book (M’ama non m’ama), quella ‘migliore’ (almeno credo!) è convogliata nel libro “Sogni Pizzicati”. Tutte le altre sono gentili invasori della mia casa, e soprattutto della mia vita. Ci ho pensato un po’ e ho deciso di…far invadere loro anche questo spazio, il mio blog!

Componimenti inediti e altri editi (quelli appunto contenuti nell’e-book) troveranno approdo qui, a breve.

Nella speranza che possiate apprezzarli e magari condividerli, dando così una mano alla sottoscritta, per essere letta e, perché no, criticata.

Grazie 😉

Pagare per pubblicare? No, grazie.

Il mio sogno? Pubblicare un libro! Da sempre amo scrivere e vorrei continuare a farlo anche quest’anno, magari riuscendo, finalmente, a pubblicare qualcosa. Scrivo poesie, racconti e vorrei cimentarmi sin da subito nella stesura di un romanzo (breve).

Farsi pubblicare non è per nulla semplice, anzi. Lo so bene, dato che di recente, e in passato, ho ricevuto risposta da parte di editrici alle quali ho inviato racconti e poesie. Gli editori che non dovrebbero essere a pagamento si rivelano a pagamento. Chiedono contributi per la pubblicazione, oppure l’acquisto di un elevato numero di copie del libro, a prezzo non agevolato poi. Sinceramente, dal momento che non ho la possibilità economica di investire dai mille euro in su, ho declinato le proposte di questo tipo.

Altri editori non mi hanno risposto proprio, segno che il mio lavoro non è piaciuto. Pazienza.

Ma non intendo arrendermi! Come detto prima voglio continuare a scrivere e a misurarmi con questa grande passione! Non potrei farne a meno.

Nella speranza di riuscire nel mio intento e farmi leggere! Altrimenti…continuerò a scrivere principalmente per me…

 

E voi avete pubblicato qualcosa? Avete qualche aneddoto da raccontare a tal proposito? Consigli, suggerimenti?

 

 

🙂

Dal cassetto delle (mie) poesie: “Si incontrarono”

Un giorno accadde:

si incontrarono sul treno che andava veloce, come il battito del loro cuore.

Gli occhi color cioccolato di lui sembrarono voler incontrare quelli di lei,

e il sorriso malizioso di lei ricambiò quelli invitanti di lui.

Non resistettero, o semplicemente non lo seppero fare.

Dopo pochi giorni, molto simili ad attimi,

la bocca di lui strinse quella di lei, mentre i loro corpi furon sempre più vicini…

e come la grandine che furiosamente batte sui vetri di quella grande finestra, fino a frantumarli,

così essi riuscirono a rompere quel frastuono,

lasciandosi trasportare da quel richiamo spensierato che,

per un momento rubato,

fece dimenticare quel che erano e sarebbero stati.