Un grido verso chi tenta di distruggere i sogni di noi giovani (e non solo)

“Griderei: vergogna!

A chi non fa il proprio dovere,

e non rispetta i diritti altrui;

a chi non si impegna abbastanza

fregandosene di tutto e tutti;

a chi vive la vita giusto per viverla, senza amarla fino in fondo.

 

Griderei ancora: vergogna!

A chi si accontenta di qualcosa solo per non fare sacrifici,

e a chi, invece, è pronto a rinunciare pur di non rischiare;

a chi pensa di vergognarsi troppo

e a chi non ha mai provato vergogna.

 

Griderei: vergogna!

A chi non è fiero di se stesso,

a chi non lo è neppure degli altri;

a chi sputa in faccia la realtà, e a chi si nasconde dietro false verità;

a chi spera che la vergogna cessi di esistere, e vergogna! A chi, mentendo,

dice non aver sognato di gridarlo almeno una volta…”

 

Questa è una poesia che ho scritto nel 2007, diciamo in “tempi non sospetti”, quando in Italia era tutto, o quasi, più semplice.

Quando pensavo poco al futuro. Beh in fondo avevo solo 21 anni…non avevo ancora una laurea, non conoscevo per nulla il mondo del lavoro.

Ma adesso ne so qualcosa. La situazione per tutti, in particolare per noi giovani, è difficile, terribile. Lo leggiamo e lo ascoltiamo ogni giorno.

E i sogni? E coloro che hanno sempre sognato?  Chi si cura di loro? Nessuno, forse.

Ma i sogni sono nostri, e pure se precari (sì, anche quelli!) fanno parte di noi, li possediamo, ci appartengono.

E nessuno ce li porterà via dal cuore e dall’anima.

2 thoughts on “Un grido verso chi tenta di distruggere i sogni di noi giovani (e non solo)

  1. La cosa tragica oggi è che i sogni ci sono, ma sappiamo che le probabilità di realizzarli sono quasi nulle. la speranza è l’ultima a morire, forse oggi sta esalando l’ultimo respiro.
    un abbraccio
    http://wearyourself.style.it/

  2. Non posso far altro che essere d’accordo con te!
    I sogni ci sono (almeno quelli!) ma le possibilità di esaudirli sono sempre più remote…

    Grazie per il commento!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.